Notizie‎ > ‎

Con il Papa alla Veglia di preghiera per la famiglia

pubblicato 25 set 2014, 02:01 da Simona Guerrini
A tutti i Capi dell’associazione

Lettera di invito alla veglia di preghiera per la famiglia
indetta da papa Francesco

Carissimi,
come ben sapete la Chiesa universale si approssima a celebrare nel prossimo mese di ottobre il Sinodo straordinario sulla famiglia. Un appuntamento voluto da papa Francesco, su cui tante persone fanno affidamento affinché siano aiutate nel difficile compito di gestire le loro famiglie, o i fallimenti che ne sono derivati, o le drammaticità che hanno comportato.
I temi all'ordine del giorno sono perciò molti e tutti centrali per la "questione famiglia", come ben mostrano i Lineamenta preparatori al Sinodo. Della famiglia si possono esprimere i giudizi che si crede, ma è difficile non riconoscere che la nostra vita è stata segnata, in positivo o in negativo, dalla sua presenza o dalla sua assenza.
Sarebbe inoltre difficile immaginare una società senza nuclei familiari che trasmettano alle generazioni future i valori dell'essere cittadini e dell'essere cristiani, che sappiano testimoniare il calore dell'essere amati, che prendano per mano i bambini e gli adolescenti e li conducano alla vita adulta e responsabile.

Conscio della gravità del momento, in pieno appoggio al Sinodo che vedrà riuniti i delegati dei vescovi di ogni Conferenza Episcopale, papa Francesco ha convocato, per il tramite dell'Ufficio della Pastorale familiare della Conferenza Episcopale Italiana, le differenti Associazioni cattoliche presenti in Italia a condividere un momento di preghiera in occasione dell'apertura dei lavori del Sinodo stesso.

È perciò desiderio del Santo Padre che ci troviamo tutti in Piazza San Pietro, sabato 4 ottobre, festa di San Francesco d'Assisi, patrono d'Italia, dalle 18 alle 19,30, per un momento di veglia e di preghiera di invocazione dello Spirito Santo a favore della famiglia e del Sinodo stesso.

Qualora si fosse impossibilitati a tale presenza, la raccomandazione è che in ogni famiglia, o nei singoli gruppi scout, magari in comunione con iniziative simile a livello diocesano o di Zona, si promuova nelle stesse ore un incontro di preghiera per invocare lo Spirito Santo, invitando al contempo le proprie famiglie a mettere un lume acceso sulla finestra della propria abitazione.

Lasciando a ciascun singolo o Gruppo scout la creatività dell'iniziativa, auguriamo una reale partecipazione a questo particolare momento che la Chiesa sta vivendo.

A tutti un augurio di Buona Strada!


Marilina Laforgia, Matteo Spanò e padre Alessandro Salucci
I Presidenti del Comitato nazionale e l’Assistente ecclesiastico generale



Comments