Home





"Ci impegniamo
senza pretendere che altri s'impegnino,
con noi o per suo conto,
come noi o in altro modo.

Ci impegniamo
senza giudicare chi non s'impegna,
senza accusare chi non s'impegna,
senza condannare chi non s'impegna,
senza disimpegnarci perché altri non s'impegna."




Benvenuto nel sito della Zona di Siena!!!!

Potrai trovare tutti i contatti e le informazioni utili per conoscere meglio le realtà AGESCI all'interno della Provincia di Siena.


News dalla Zona di Siena

  • Assemblea di Zona




    Assemblea di zona 8 Novembre 2015


    Inviato in data 12 nov 2015, 09:29 da AGESCI Zona Siena
  • CFT delle Zone Valdarno - Siena - Arezzo
    Dal 6 all'8 Dicembre si è svolto il CFT realizzato dalle zone Valdarno - Siena - Arezzo.

    Nuovi capi hanno formalmente iniziato la loro formazione!



    Inviato in data 17 dic 2014, 02:51 da Simona Guerrini
  • Assemblea di zona - 30 Novembre 2014
    DOMENICA 30 NOVEMBRE a Montepulciano, è convocata l'ASSEMBLEA di ZONA. Il ritrovo è alle ore 15,30 presso il Convento di S.Agnese. Vi aspettiamo numerosi!!

    Piazza Sant'Agnese, Montepulciano


    Inviato in data 19 nov 2014, 04:17 da Simone Baldelli
  • Gioco, avventura e servizio: riparte l'attività scout
    Nel corso di Ottobre i sei gruppi della zona di Siena hanno ripreso le attività nelle loro parrocchie

    Gioco, avventura e servizio. Su questi tre pilastri sono ripartite le attività dei gruppi scout toscani dell'Agesci (Associazione Guide E Scout Cattolici Italiani) che continuano a mantenere viva la proposta educativa nata nel 1907 da un'intuizione di Robert Baden-Powell per bambini e ragazzi dagli 8 ai 21 anni.
    Ottobre è stato il mese in cui i sei gruppi della zona di Siena sono tornati ad animare le loro sedi e le loro parrocchie, dando il via ad un nuovo anno che si concluderà l'estate prossima con i vari campi estivi. Questi mesi saranno dunque caratterizzati da avventura, gioco, divertimento, imprese, vita all'aria aperta, attività manuali, esperienze di comunità, crescita spirituale, senso civico e servizio al prossimo: questi sono solo alcuni dei fondamenti di una pedagogia che vede i giovani scout come autentici protagonisti della loro crescita, vivendo la responsabilità e la cittadinanza attiva.

    La zona di Siena vanta al momento due gruppi cittadini: il Siena 3 presso la basilica dell'Osservanza e il Siena 12 che si divide tra Uopini, Costone e Acquacalda. A questi si aggiungono nei rispettivi paesi il Monteroni 1, il Montepulciano 1, il Rapolano1 e il Valdelsa 1 con sede a Colle Val d'Elsa.

    Quello appena iniziato sarà un anno particolare per lo scautismo perché i bambini dei branchi e i ragazzi dei reparti saranno coinvolti in due importanti appuntamenti regionali che permetteranno loro di confrontarsi con i coetanei di tutti i 102 gruppi toscani. Particolarmente significativo è l'inedito evento che in primavera coinvolgerà quasi 3.000 Lupetti/Coccinelle in occasione delle "Fiera delle Specialità", un campo di tre giorni tutto dedicato allo strumento delle specialità, cioè quelle attività svolte dai bambini per migliorare le proprie capacità caratteriali, fisiche e manuali. Nella branca Esploratori/Guide, i più grandi di ogni reparto (nati nel 1999 e 2000) vivranno pienamente l'avventura mettendo in gioco le loro competenze in una gara regionale di imprese che si concluderà con un grande evento in programma a maggio. Per i ragazzi della branca Rover/Scolte, infine, questo sarà l'anno in cui dovranno dare seguito a quanto vissuto la scorsa estate in occasione della Route Nazionale, il campo che ha riunito a San Rossore 30.000 scout da tutta Italia.
    Inviato in data 04 nov 2014, 14:11 da Simona Guerrini
  • Coraggio, AE!
    Venerdì 17 Ottobre 2014 si è svolto a Siena l'incontro per gli AE della Zona di Siena volto alla formazione degli Assistenti Ecclesiastici.

    L'incontro è stato fortemente voluto da Don Enrico Ferraresi, Assistente di Zona e del Valdelsa 1, e coordinato da Giulia Pettini (membro del comitato Zona Siena) e Andrea Bilotti (capogruppo del Siena 12). Tra i sacerdoti erano presenti gli assistenti dei gruppi della zona come Padre Simone per il Siena 12 e Don Cosimo per il Monteroni 1, ma anche parroci interessati ad aprire dei nuovi gruppi come Don Renato di Poggibonsi. E' stato bello che abbia partecipato anche Don Emanuele, che ospita in parrocchia un branco del Siena 12.

    Sono state presentate ai sacerdoti quali possono essere le criticità e le potenzialità di un gruppo scout ed è stato anche illustrato qual è il tipo di aiuto che un AE può offrire ad un gruppo o ad una comunità capi

    Dato che l'incontro si è svolto nella mattinata, non poteva mancare la liturgia dell'ora media a cui è seguita la presentazione delle situazioni nelle varie realtà della zona. E' stato poi proiettato un video sulla Carta del coraggio che ha introdotto una riflessione sulle indicazioni che gli R/S hanno posto in merito alla fede e all'amore.
    Considerato che la zona è in fase di stesura del programma dell'anno è stata molto importante la parte relativa all'analisi del Progetto di Zona e alle proposte da presentare e condividere nella prossima Assemblea di Zona.

    Nella dimensione “La formazione del capo come cristiano e come educatore” gli AE si sono interrogati su come curare la dimensione personale di fede di ogni capo al fine di poter trasmettere l'insegnamento di Cristo ai ragazzi. Ne è emerso che sarebbe bello riscoprire nelle comunità capi la Lectio Divina oppure che fossero i singoli capi ad impegnarsi in percorsi strutturati all'interno delle parrocchie di appartenenza.Gli strumenti di impegno e verifica in Agesci non mancano, primo fra tutti, il Progetto del Capo, che, se ben applicato, aiuterà i singoli capi dell'associazione a trovare la formazione adatta ad ognuno. Nelle singole comunità capi, inoltre, è necessario saper gestire meglio le riunioni dando importanza anche all’ambito della fede.Nella parte relativa alla formazione per la Zona, è stato riscontrato che troppo spesso la formazione dei capi è relegata in singoli eventi sporadici, per questo sono state fatte proposte da affrontare in Consiglio di Zona, nella consapevolezza che capigruppo formati possono accompagnare le comunità capi verso percorsi di formazione efficaci.


    L'incontro si è svolto in un clima di armonia e tutti hanno partecipato con entusiasmo e in maniera attiva. Dati gli ottimi risultati è stato anche proposto di riproporre l'incontro verso Gennaio o Febbraio per approfondire altri temi e fare un nuovo punto della situazione.
    Inviato in data 25 ott 2014, 14:58 da AGESCI Zona Siena
Post visualizzati 1 - 5 di 17. Visualizza altro »



Seguici su:
 Flickr






Eventi dell' AGESCI Zona Siena e dell' AGESCI Toscana
















Comments